Home » ATP Amburgo, Fognini: vittoria, record e litigata

ATP Amburgo, Fognini: vittoria, record e litigata

di Redazione EFBET News
fognini

Sono in corso in queste ore in Germania le partite valevoli per i primi turni del Torneo di Amburgo, appuntamento sulla terra battuta, inserito nel circuito ATP 500 di tennis. Presente anche l’Italia che ai blocchi di partenza presentava tre tennisti. Niente da fare per Luca Nardi, eliminato nei sedicesimi di finale dallo spagnolo Carreno Busta in due set.

Bene invece Fabio Fognini che riesce ad avere la meglio sullo sloveno Aljaz Bedene in tre set in un match molto combattuto concluso solo al tie-break nel terzo set e durato quasi due ore e mezza. L’azzurro si conferma bestia nera dell’avversario, avendo vinto 10 delle 11 sfide disputate tra i due.

Con questo successo, il 35enne tennista ligure ottiene la vittoria numero 400 in carriera nei tornei ATP e consolida il suo record di giocatore italiano più vincente di sempre, raggiunto lo scorso marzo.

A tenere banco in questa gara dei sedicesimi, però, il finale incandescente che ha visto i due tennisti coinvolti in una litigata per poco non sfociata in una rissa.

Terminato il match, infatti, dopo la consueta stretta di mano, Fognini e Bedene hanno cominciato a discutere animatamente, con lo sloveno che si lamentava di una chiamata sbagliata da parte dell’arbitro, e appoggiata anche dall’italiano, durante il suo turno di battuta nel tie break del terzo set. L’out nella prima battuta e il nervosismo conseguente hanno portato poi al doppio fallo per Bedene.

“Ogni volta che giochiamo, fai qualcosa del genere”. Queste le parole di Bedene a cui ha fatto seguito una lunga discussione con il giudice di sedia donna, la francese Aurelie Tourte, che si è messa in mezzo per evitare che si arrivasse alle mani.

Nel frattempo, oggi, hanno preso il via le partite degli ottavi di finale che vedranno scendere in campo il nostro Lorenzo Musetti, uscito vincitore nella gara contro Lajovic, contro il finlandese Ruusuvouri alle ore 18.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento