Home » Australian Open: luci e ombre per gli italiani in gara

Australian Open: luci e ombre per gli italiani in gara

di Redazione EFBET News

Sono iniziati gli Australian Open che, dopo aver archiviato la questione relativa all’esclusione di Djokovic, hanno visto la discesa in campo degli italiani impegnati nel primo turno. Proprio un italiano ha sostituito il numero uno al mondo del ranking ATP, Salvatore Caruso, 29enne di Avola, che è uscito sconfitto per 3 set a 0 contro Kecmanovic.

Stessa sorte per Gianluca Magerche doveva vedersela con il numero 6 del mondo, il russo Andrey Rublev, che ha passato agevolmente il turno in meno di un’ora e mezza. Anche Cecchinato lascia il torneo australiano senza conquistare neanche un set contro il tedesco Philipp Kohlschreiber. Va leggermente meglio invece a Stefano Travaglia che nella lunga sfida contro BautistaAgut (quasi tre ore) riesce almeno a vincere un set.

I due veterani azzurri, Andreas Seppi e Fabio Fognini, non vanno oltre il primo turno, infrangendosi rispettivamente contro il polacco Kamil Majchrzak (3 set a zero) e contro l’olandese TallonGriekspoor, senza conquistare neanche un set. Non brilla neanche Lorenzo Musetti che, dopo aver vinto il primo set, crolla sotto i colpi dell’idolo di casa, l’australiano Alex de Minaur.

Passando alle buone notizie, i due tennisti top ten italiani, Matteo Berrettini e JannikSinner passano il primo turno. Il giocatore romano, numero 7 al mondo, ha battuto per 3 set a uno lo statunitense Brandon Nakashima, dopo essere andato sotto nella prima frazione. L’altoatesino, numero 10 del ranking, vince agevolmente contro il portoghese Joao Sousa senza concedere neanche un set all’avversario. Bene anche Lorenzo Sonego che vola al secondo turno dopo aver sconfitto l’americano Sam Querrey per 3 set a zero.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento