Home » Cessione Inter: spunta un nuovo nome dagli Stati Uniti

Cessione Inter: spunta un nuovo nome dagli Stati Uniti

di Redazione EFBET News
inter in vendita

Malgrado il titolo di campione d’inverno, in casa Inter sono giorni pieni d’attesa per quanto riguarda la potenziale cessione del club neroazzurro, ora in mano al gruppo Suning, rappresentato da Steven Zhang.

Se nel corso dell’estate i problemi economici del colosso cinese avevano fatto ipotizzare un’imminente addio alla presidenza dell’Inter, negli ultimi giorni Suning ha fatto sapere di aver risolto le questioni debitorie. Ma le recenti notizie riportate dai maggiori media sportivi hanno riportato al centro della cronaca la vicenda, specialmente a seguito di un viaggio a Los Angeles di Zhang.

L’interesse per la proprietà dell’Inter arriverebbe infatti dagli Stati Uniti e, come riportato dal Corriere dello Sport, sarebbero 3 i potenziali acquirenti a stelle e strisce. In particolare David Straus, noto uomo d’affari di New York che opera nel settore sanitario ma che negli ultimi anni ha investito nell’immobiliare, nello sport e nell’intrattenimento. L’indiscrezione è stata velocemente smentita dai vertici societari interisti, sottolineando come il presidente si trovasse negli Stati Uniti unicamente per trascorrere le vacanze.

Nel frattempo torna in auge anche il nome PIF, il fondo sovrano dell’Arabia Saudita, che aveva sondato il terreno già in estate e che di recente è divenuto proprietario del Newcastle, club che milita nella Premier League inglese. Anche in questo caso, la notizia è stata bollata come una fake news, ma quello che è certo è che il destino del club milanese sia ancora tutto da definire.

La richiesta di Zhang sarebbe quella di un miliardo di euro, una cifra alla quale si è avvicinato il gruppo BC Partners che ha ricevuto un no secco dopo un’offerta di 880 milioni di euro dello scorso febbraio.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento