Home » Come funziona il “paracadute” per le retrocesse in Serie B

Come funziona il “paracadute” per le retrocesse in Serie B

di Redazione EFBET News
serie-a

Escludendo quella di questo weekend, mancano solo 4 giornate alla fine del campionato di Serie A, una edizione che mai come quest’anno è ancora tutta in bilico sia per quanto riguarda la corsa Scudetto, che per quel che concerne i piazzamenti europei e la lotta per non retrocedere, soprattutto dopo la vittoria della Salernitana contro l’Udinese che ha riaperto i giochi in fondo alla classifica.

Anche quest’anno per le tre squadre che scenderanno in Serie B è prevista la famigerata formula del paracadute, vale a dire quella somma di denaro destinata alle retrocesse per alleggerire l’impatto di questa delusione e offrire la possibilità di risalire già nella prossima stagione.

In totale saranno 60 i milioni che verranno distribuiti tra le compagini ma i criteri di assegnazione dipenderanno da quali squadre non riusciranno a salvarsi. Prendendo la classifica attuale a giocarsi le ultime chance sono, in ordine sparso, il Genoa, il Venezia, il Cagliari, la Salernitana e anche la Sampdoria, sempre più in crisi di risultati

I criteri dipendono dalle fasce di appartenenza, che sono i seguenti: i club di fascia A, vale a dire quelli retrocessi dopo una sola stagione in serie A avranno 10 milioni (in questo caso Venezia e Salernitana). I club di fascia B, ovvero le squadre che hanno disputato almeno 2 campionati anche non consecutivi della massima serie negli ultimi 3 anni potranno contare su 15 milioni (nessuna delle sopra citate). La fascia C invece contempla team che sono rimasti in Serie A per almeno tre stagioni non consecutive negli ultimi quattro anni avranno 25 milioni (quindi Genoa, Sampdoria e Cagliari).

Se ad andare in Serie B saranno 2squadre di fascia A e una di fascia C (45 milioni totali) la restante parte finirà nel paracadute del prossimo anno. Diversamente qualora a retrocedere dovessero essere solo club di fascia C (quindi 25 milioni per tre) si supererebbero i 60 milioni previsti e la somma verrebbe ridistribuita equamente.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento