Home » Come sarà la nuova VAR

Come sarà la nuova VAR

di Fabrizio
nuova var

Dalla stagione 2017/18, anno della sua introduzione in Serie A, la VAR è entrata in pianta stabile nel mondo del calcio italiano e internazionale, con risultati incoraggianti ma anche molti errori, con polemiche riguardanti il suo utilizzo che hanno spinto le varie Federazioni e associazioni di arbitri a correre al riparo ponendo in essere dei correttivi che potessero rendere la “moviola in campo” il più affidabile possibile.

Nel prossimo futuro, infatti, la VAR vivrà una vera e propria rivoluzione, soprattutto per quel che riguarda il protocollo, ritenuto troppo rigido e non al passo con i tempi.

La prima grande modifica riguarda gli addetti al VAR: fino ad oggi, infatti, i varisti erano selezioni tra gli arbitri che di volta in volta occupavano la posizione davanti al monitor. Per questo, si sta pensando alla formazione di direttori di gara dediti unicamente a questo aspetto come accaduto già in altri campionati esteri.

Per quanto riguarda le situazioni di offside, verranno installate nuove telecamere intorno al campo di gioco che sfrutteranno l’Intelligenza Artificiale rendendo il fuorigioco semiautomatico, con grande risparmio in termini di attesa, non dovendo più disegnare le linee nei casi più difficili, come accaduto nel recente passato. Tale tecnologia verrà messa alla prova già dai prossimi Mondiali di Qatar 2022, previsti a fine novembre.

Per diminuire le polemiche intorno al VAR, inoltre, si sta pensando di riproporre gli episodi soggetti al controllo sui maxischermi degli stadi, in modo che gli spettatori possano prendere visione e capire la decisione, sulla falsa riga di quanto accade nel Football americano, ma in quel caso sono gli stessi arbitri a comunicare le motivazioni dietro alle loro scelte. Allo stesso modo, si vorrebbe creare un’applicazione dedicata nella quale verranno messi a disposizione di tutti i dialoghi tra arbitri in campo e quelli del VAR, scaricabili il lunedì successivo il weekend delle partite, per avere massima trasparenza e sgombrare il campo da eventuali dubbi.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento