Home » Delisting Roma: siamo alle battute finali

Delisting Roma: siamo alle battute finali

di Redazione EFBET News
roma

Manca davvero poco all’uscita dalla Borsa della AS Roma, decisione intrapresa dalla famiglia Friedkin per arrivare all’ormai noto delisting. Il termine per l’Offerta Pubblico d’Acquisto (OPA) portata avanti dalla proprietà statunitense è stato infatti prorogato fino al 22 luglio prossimo e non più derogabile. All’ultima chiusura della Borsa, infatti, la raccolta delle azioni è arrivata a toccare quota 94,1% ma manca ancora un piccolo sforzo da parte degli azionisti che ancora non hanno ceduto le loro quote per raggiungere il 95%, decisivo per dire addio a Piazza Affari. Parlando in termini monetari sono stati raccolti 48 milioni di euro e mancherebbero circa 5,9 milioni.

Nei primi giorni, i Friedkin erano riusciti a raccogliere gran parte delle azioni grazie a un loyaltyprogram, un programma fedeltà attraverso il quale i tifosi della Roma possessori delle quote, cedendole avevano diritto oltre alla contropartita economica anche alcuni premi legati al club, come magliette in edizione limitata, possibilità di poter assistere ad allenamenti e di poter addirittura cenare con uno dei Friedkin o con l’allenatore JosèMourinho.

Ora la Presidenza, per riuscire a ottenere quanto manca, ha alzato ulteriormente il prezzo per singola azione, portandolo da 0,43 euro, già sopravvalutato, a 0,45 euro, ottenendo la precedentemente citata proroga da parte della Consob.

I maggiori vantaggi per la società giallorosso sono collegati a una gestione “più libera” del club, non dovendo più sottostare alle ferree regole della Borsa, prima su tutte quella relativa al bilancio, e al fatto che le quotate devono pubblicare informazioni dettagliate, il che le espone maggiormente ai suoi competitor.

Qualora entro il 22 luglio non si riuscisse a ottenere il 95%, i Friedkin hanno già pronto il Piano B, che prevedrebbe una ricapitalizzazione ma farebbe saltare il loyaltyprogram, a discapito dei tifosi.

Si attendono sviluppi.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento