Home » Dimarco: così mi sono preso l’Inter e ho sostituito un fuoriclasse come Perisic

Dimarco: così mi sono preso l’Inter e ho sostituito un fuoriclasse come Perisic

di Fabrizio
dimarco

Il difensore dell’Inter Federico Dimarco ammette di aver realizzato il suo sogno giocando in nerazzurro e spiega come ha sostituito l’ingiocabile Ivan Perisic .

Il terzino sinistro dell’Italia è diventato titolare regolare allo Stadio Meazza dopo la cessione a parametro zero di Perisic al Tottenham in estate.

Dimarco è un prodotto dell’Inter e un accanito tifoso nerazzurro. Tuttavia, ha trascorso diversi anni in prestito prima di tornare definitivamente nel suo club preferito.

Cosa direbbe ora a se stesso da giovane?

“Hai realizzato il tuo sogno chiamato Inter”, ha detto Dimarco alla Gazzetta.

“Ivan [Perisic] è stato straordinario la scorsa stagione in cui era imbattibile. L’ho incontrato quando è arrivato e quando ci siamo riuniti dopo qualche anno aveva raggiunto un livello più alto”.

Il 25enne ha segnato una doppietta mercoledì contro il Bologna e questa stagione ha segnato tre gol in Serie A.

“È stato emozionante, ma la vittoria è ciò che conta di più oltre la mia doppietta”, ha detto.

I nerazzurri sono 11 punti sotto la capolista Napoli e hanno perso cinque partite su 14 in questa stagione.

“Le critiche sono normali, cinque sconfitte in Serie A sono troppe e nel calcio può succedere di tutto”, ha ammesso il difensore.

“Non sarà facile, ma daremo il massimo per arrivare il più lontano possibile.

Meritavamo di perdere contro il Milan , non contro la Juventus . Avevamo il gioco nelle nostre mani, loro non hanno dominato. Tuttavia, ci assumiamo la responsabilità, è colpa nostra se abbiamo perso”.

I nerazzurri incontreranno il Porto negli ottavi di finale di Champions League.

Non ci sono partite facili, forse erano la squadra migliore per noi nel sorteggio, ma dovremo affrontarle perché sono Chelsea o City.

Chi è stato l’allenatore più influente della sua carriera?

“Juric mi ha completato nel corpo e nella mente, mantenendomi concentrato durante le partite”.

Romelu Lukaku è alle prese con gli infortuni, giocando solo cinque partite in questa stagione, mentre Milan Skriniar è in trattative per prolungare il suo contratto.

“Lukaku voleva tanto tornare e ha molto da dare a noi e ai fan, ma anche Dzeko, Lautaro e Correa stanno bene”, ha detto Dimarco.

“Skriniar? Parliamo di tutto tranne questo [estensione del contratto]. È una sua scelta e deve rimanere calmo perché è molto forte. Ha dimostrato in campo quanto sia decisivo”.

Guarderà il Mondiale anche se l’Italia non si è qualificata?

“Lo guarderò comunque perché amo il calcio. Forse l’Argentina di Messi è la favorita, per lui sarebbe la ciliegina sulla torta perché è la sua ultima possibilità”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento