Home » L’ex numero uno Simona Halep sospesa per doping

L’ex numero uno Simona Halep sospesa per doping

di Fabrizio
simona halep doping

La rumena Simona Halep, una delle più famose giocatrici del circus, è stata provvisoriamente sospesa dopo essere risultata positiva al roxadustat, un stimolatore del sangue vietato, così come ha dichiarato venerdì l’Agenzia internazionale per l’integrità del tennis (ITIA).

Halep, ora classificata nona al mondo, è stata testata durante gli US Open e sia i suoi campioni A che B hanno confermato la presenza di roxadustat, un farmaco anti-anemia che stimola la produzione di globuli rossi proprio come la sostanza proibita eritropoietina (EPO).

“Simona Halep, una tennista rumena di 31 anni, è stata provvisoriamente sospesa ai sensi dell’articolo 7.12.1 del Programma antidoping del tennis (TADP) 2022”, si legge in una nota.

“Il campione è stato suddiviso in campioni A e B e l’analisi successiva ha rilevato che il campione A conteneva FG-4592 (Roxadustat), che è una sostanza proibita elencata nell’elenco delle sostanze proibite dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA) del 2022“.

La campionessa di Wimbledon 2019 ha successivamente richiesto l’analisi del suo campione B, che ha confermato i risultati iniziali.

L’ex numero uno del mondo Halep ha descritto il divieto come il “più grande shock della sua vita” e ha negato di aver assunto consapevolmente qualsiasi sostanza vietata.

“Oggi inizia la partita più difficile della mia vita: una lotta per la verità. Mi è stato comunicato che sono risultata positiva per una sostanza chiamata Roxadustat in quantità estremamente bassa”, ha scritto su Twitter.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento