Home » Formula Uno: tutto pronto per il Gran Premio dell’Azerbaigian

Formula Uno: tutto pronto per il Gran Premio dell’Azerbaigian

di Redazione EFBET News
f1

Dopo il rocambolesco weekend del Gran Premio di Montecarlo, i piloti di FormulaUno sono subito pronti a scendere di nuovo in pista nel Gran Premio dell’Azerbaigian, sul circuito della Capitale Baku, ottavo appuntamento del Mondiale 2022.

Ieri si sono disputate come di consueto le due sessioni di prove libere che hanno visto la Ferrari di Charles LeClerc in grande spolvero con il miglior tempo alla fine della giornata. Il pilota monegasco vuole tornare a vincere per dimenticare il disastro avvenuto a Monaco durante il pit stop e recuperare terreno dopo aver perso il primato in classifica, superato dal campione in carica Verstappen, giunto terzo nell’ultimo gran premio proprio davanti al ferrarista.

Bene anche le Red Bull, soprattutto quella di Sergio Perez che dopo il primo posto della scorsa settimana, ha chiuso le libere al secondo posto, con il miglior tempo nelle FP1. Terzo invece l’olandese davanti a Fernando Alonso e all’altro pilota Ferrari Sainz.

Grande prestazione del Cavallino anche nella simulazione gara, facendo ben sperare per domenica. Oggi alle ore 16 si terranno le qualifiche che verranno precedute dalla terza e ultima sessione di prove libere, prevista alle ore 13. Il Gran Premio si terrà invece domani, domenica 12 giugno, alle ore 13.

Per quanto riguarda i pronostici, alla luce anche delle prove libere, il favorito per la conquista della pole position è Charles LeClerc, mentre per il primo posto in gara è avanti di poco MaxVerstappen.

La classifica piloti vede al primo posto proprio l’olandese con 125 punti, secondo LeClerccon 116 punti. Ultimo gradino del podio è riservato a Perez con 110 punti. La Classifica costruttori, invece, vede avanti la Red Bull con 235 punti, seguita dalla Ferrari a 199 punti e dalla Mercedes a 134.

Non mancheranno le insidie a Baku, in un circuito che promette molto spettacolo ma anche un grande rischio di incidenti, come accaduto nelle edizioni passate.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento