Home » Gran Premio di Abu Dhabi: Verstappen Campione del Mondo in un finale folle

Gran Premio di Abu Dhabi: Verstappen Campione del Mondo in un finale folle

di Redazione EFBET News
sportnews verstappen

Anche l’ultimo Gran Premio del Mondiale di Formula Uno 2021 ci ha regalato emozioni e colpi di scena sulla falsa riga di tutta la stagione con Hamilton e Verstappen che si sono presentati in griglia ad Abu Dhabi a pari merito.

La gara sul circuito di Yas Marina è stata scoppiettante fin dalle prime battute. Al primo giro, infatti, subito polemiche dal box Red Bull per la manovra di Hamilton che taglia la chicane per mantenere la prima posizione sul pilota olandese. I giudici di gara non ravvisano irregolarità e in pista il campione in carica comincia a viaggiare spedito verso il suo ottavo mondiale, il quinto consecutivo.

Malgrado il cambio gomme, Verstappen non riesce a rosicchiare il vantaggio del britannico e l’esito dell’ultimo Gran Premio, e del Mondiale, sembra ormai scritto. Ma a 5 giri dalla fine succede l’irreparabile: il pilota canadese della Williams Nicholas Latifi, mentre battaglia con Mick Shumacher per evitare l’ultima posizione all’arrivo, va a sbattere contro un muretto. Inevitabile l’ingresso della safety car che annulla di fatto il distacco dei due contendenti al titolo. Dopo aver “liberato” i doppiati, la gara riprende a un giro dalla fine con Verstappen che ora tallona Hamilton. La condizione delle ruote fa la differenza: Verstappen riesce a superare alla curva 5 Hamilton, con gli pneumatici allo stremo, e riesce tenere la testa della gara fino all’arrivo e a conquistare il suo primo mondiale di Formula Uno.

Le emozioni però non sono finite: la Mercedes tenta il ricorso per la condotta di Verstappen dopo il sorpasso decisivo, con il pilota Red Bull che ha fatto zig zag sul rettilineo per mantenere la prima posizione. Richieste rimandate al mittente dai giudici di gara e addio sorpasso di Hamilton a Michael Schumacher nella classifica dei Mondiali vinti, con i due ancora appaiati a 7 titoli iridati.

La casa tedesca può consolarsi con la conquista del Mondiale Costruttori davanti alla Red Bull.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento