Home » I segreti della rinascita di Benzema

I segreti della rinascita di Benzema

di Redazione EFBET News
benzema

A 34 anni compiuti lo scorso dicembre, Karim Benzema sembra vivere una seconda vita sportiva. Dopo che per molti anni il suo nome era finito nell’ombra, sia per la presenza ingombrante di Cristiano Ronaldo al Real Madrid, sia per la vicenda relativa alla presunta estorsione ai danni del suo collega di Nazionale Valbuena, l’attaccante francese è rinato.

Dopo il ritorno nella rosa di Deschamps agli Europei della scorsa estate, il numero nove dei Blancos è tornato un pilastro della squadra oggi allenata da Carlo Ancelotti e a conferma di ciò, è arrivata la splendida tripletta in Champions League che ha permesso al club madrileno di eliminare il Paris Saint Germain di Messi e compagni e accedere ai quarti di finale.

Come riferisce la Gazzetta dello Sport, dietro questi successi ci sarebbe un cambio radicale delle sue abitudini sportive e nella vita privata. In primis l’alimentazione: Benzema negli ultimi mesi ha modificato radicalmente la sua dieta, affidandosi a un nutrizionista privato specializzato nella nutrizione microbiologica, riducendo i carboidrati, preferendo pesce e verdura e l’olio di cocco come condimento.

A questo va aggiunto il suo impegno per gli allenamenti: oltre a quelli collettivi di squadra, il francese si prodiga costantemente nel tenersi in forma anche a casa, con esercizi specifici per i muscoli e la riduzione della massa grassa che gli permettono di essere più agile e stabile.

Consapevole della sua età, ha modificato anche il programma di recupero dalle fatiche dopo le partite, dando assoluta importanza al sonno e al dormire bene. Ma non solo: il transalpino dedica molto tempo alla fisioterapia, attraverso la coppettazione, un metodo alternativo che utilizza delle coppette in vetro che gli consentono di superare i dolori fisici in breve tempo e migliorare la postura.

La nuova vita di Benzemapiace molto ai suoi tifosi che lo elogiano sui social quando posta i suoi sforzi per essere sempre al top. E non è un caso che con la tripletta contro il PSG abbia raggiunto quota 309 reti in 592 partite con la camisetablanca.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento