Home » Il Barcellona indignato con l’arbitro dopo la partita del Meazza contro l’Inter

Il Barcellona indignato con l’arbitro dopo la partita del Meazza contro l’Inter

di Fabrizio
Barcellona Indignato Xavi

Ieri i giocatori del Barcellona hanno lasciato il Giuseppe Meazza decisamente accigliati . Sia i giocatori che lo staff tecnico sono rimasti indignati per l’arbitraggio dello sloveno Slavko Vincic . Non capivano le decisioni prese dall’arbitro. sostengono che sono stati danneggiati e che le decisioni arbitrali hanno avuto un impatto diretto sul risultato.

È stato difficile per i catalani mantenere la calma nelle apparizioni del dopo – partita. Sapevano che qualsiasi affermazione sopra le righe poteva costargli caro. Ovviamente hanno chiarito la loro posizione.

La partita ha avuto diverse situazioni controverse, come i due fuorigioco dell’Inter nel primo tempo. Uno è finito con un gol annullato e l’altro con un rigore non firmato. Fino ad allora, è stata una serata particolarmente positiva per l’arbitro. Tuttavia, tutto si è complicato nella seconda parte.

In primis, con un gol annullato a Pedri da un precedente di Ansu Fati . In teoria tutte le mani in attacco sono punibili di sanzione, ma Eric Garia ha spiegato a fine partita che non era quello che gli era stato detto dalla stessa struttura arbitrale. “Non so esattamente quale gol hanno annullato… gli arbitri ci spiegano che se chi lo segna lo colpisce con la mano non è valido, ma se è di un altro compagno di squadra sì”.

Il pasticcio finale è arrivato quando la partita è giunta nei minuti di recupero. Vincic non vede Dumfries toccare la palla con la mano dentro l’area. L’azione è stata complicata, ed è normale che non l’abbia visto dal vivo. Meno comprensibile è che non lo abbia fatto notare una volta entrato in scena il VAR . Infatti non è andato nemmeno  a vedere il reply dell’azione, con stupore degli azulgrana. La maggior parte delle immagini della trasmissione non sono state conclusive al riguardo, ma ce n’è una che chiarisce i dubbi. Una spiegazione in merito sarebbe necessaria.

Da tempo Xavi propone che gli arbitri compaiano davanti ai media al termine delle partite. Ieri ha insistito di nuovo sull’idea. “Sono arrabbiato perché è un’ingiustizia che abbiamo dovuto subire. Penso che gli arbitri dovrebbero parlare e spiegare perché non capiamo niente”, ha detto l’allenatore.

Sergi Roberto era più caldo ai piedi del campo. “Non lo capisco. Non conoscono nemmeno le regole delle mani. Ci fischiano fallo e poi non segnalano la stessa sanzione dall’altra parte del campo”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento