Home » Il nuovo protocollo Covid per evitare lo stop della Serie A

Il nuovo protocollo Covid per evitare lo stop della Serie A

di Redazione EFBET News

Con la quarta ondata di Covid19 e la variante omicron che sta facendo registrare il record di contagi in Italia, anche il calcio si sta organizzando per il corretto svolgimento delle partite di Serie A, sempre più a rischio per il numero crescente di casi di positività all’interno delle rose delle squadre, come evidenziato nel primo turno del girone di ritorno che ha visto il rinvio di 4 gare.

Per risolvere il problema è stato stilato un nuovo protocollo per evitare il susseguirsi dei rinvii e, dove possibile, far disputare regolarmente le gare in calendario. In particolare le nuove regole stabiliscono che le squadre possono scendere in campo qualora abbiano a disposizione almeno 13 giocatori (di cui almeno un portiere) in rosa compresi i calciatori della Primavera nati entro il 31 dicembre 2003. Questi atleti devono avere effettuato un tampone ed essere risultati negativi entro la mezzanotte del giorno prima della partita.

In caso di un numero inferiore rispetto a quello stabilito, sarà compito del club informare la Lega calcio attraverso documentazione che attesti le positività rilevate entro il termine prefissato nella mezzanotte del giorno precedente alla partita da disputare. In questo caso sarà la Lega a deliberare di conseguenza. Qualora un club disponesse del numero minimo di giocatori negativi e dovesse comunque decidere di non presentarsi allo Stadio, vedrà l’applicazione delle sanzioni previste all’articolo 53 delle NOIF, vale a dire la sconfitta per 3 a 0 a tavolino.

Al riguardo, sta tenendo banco la questione Bologna-Inter con gli emiliani che rischiano la sconfitta d’ufficio per aver presentato la distinta malgrado la mancata presenza della squadra alla Stadio, stoppata dopo le disposizioni della ASL di competenza.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento