Home » Schumacher, le rivelazioni della moglie Corinna sul giorno dell’incidente

Schumacher, le rivelazioni della moglie Corinna sul giorno dell’incidente

di Redazione EFBET News

Sono trascorsi quasi otto anni da quel 29 dicembre 2013, giorno in cui Michael Schumacher è stato vittima del grave incidente sugli sci. Un lungo periodo durante il quale sulla leggenda tedesca della Formula Uno è calato il silenzio, malgrado i tanti interrogativi sulle sue condizioni di salute mai state pienamente definite.

Negli anni, le dichiarazioni della famiglia e delle persone a lui più vicine, come l’ex Ferrari Jean Todt, non hanno mai chiarito quale fosse lo stato di Schumi, le uniche notizie certe è che il suo percorso riabilitativo sta andando avanti malgrado le difficoltà legate alle conseguenze dell’incidente.

Nei giorni scorsi è tornata a parlare la moglie Corinna, che in questo difficile cammino che sta compiendo il marito, non lo ha mai abbandonato, mettendosi a disposizione 24 su 24. Le parole della signora Schumacher rivelano un particolare del tutto nuovo riguardante il giorno dell’incidente, avvenuto sulle piste di Meribel, in Francia. Secondo quanto riferito da Corinna, quella mattina il sette volte campione del mondo non era convinto di andare a sciare, per via delle condizioni non soddisfacenti della neve e aveva anche proposto di lasciare la Francia per continuare il relax a Dubai.

La tragedia di poche ore dopo non fa che aumentare il rammarico dei tanti appassionati e della moglie stessa che, però, ha sottolineato come quanto accaduto sia stato solo frutto di sfortuna. Anche il figlio Mick sogna un giorno di poter riparlare con il padre, proprio adesso che anche lui è sbarcato nel circus della F1. Schumi jr. ha dichiarato che rinuncerebbe alla sua carriera pur di poter vedere le condizioni del papà migliorare.

Per gli amanti dei motori e i tifosi di Schumacher sarà disponibile sulla piattaforma Netflix, a partire dal 15 settembre, un documentario dedicato a Schumacher, nel quale la moglie e i figli ricordano i momenti più belli vissuti con il padre, sia in famiglia che in pista.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento