Home » Ipotesi ritorno Jean Todt alla Ferrari per ricominciare a sognare

Ipotesi ritorno Jean Todt alla Ferrari per ricominciare a sognare

di Redazione EFBET News

Mentre il prossimo 12 dicembre segnerà l’epilogo di uno dei Mondiali di Formula Uno più emozionanti di sempre con i due contendenti Hamilton e Verstappen a pari merito con un solo Gran Premio da disputare, le altre scuderie stanno già programmando la prossima stagione. Per quel che riguarda la Ferrari, le recenti indiscrezioni rappresentano un qualcosa che renderebbe i tifosi della Rossa entusiasti senza ombra di dubbio: stiamo parlando del possibile ritorno di Jean Todt, attuale presidente della FIA, ma soprattutto ex amministratore delegato e direttore generale della casa di Maranello.

L’ultima volta che lo avevamo visto in Ferrari risale ormai a 13 anni fa quando decise di lasciare dopo aver conquistato 14 titoli mondiali totali, 8 per quel che riguarda il titolo costruttori e 6 il titolo piloti di cui 5 consecutivi negli indimenticabili anni di Michael Schumacher e uno nel 2007 con Kimi Raikkonen, ultimo pilota ad aver portato il Cavallino sul gradino più alto del podio.

In caso di ritorno, per Jean Todt si apre l’ipotesi di ricoprire il ruolo di superconsulente, sulla falsa riga di quanto fatto in Mercedes con la leggenda Niki Lauda in supporto di Toto Wolff. I motivi che stanno spingendo John Elkann a puntare sul 76enne dirigente sono due: da una parte affiancare una figura dalla grandissima esperienza a Mattia Binotto, attuale direttore sportivo Ferrari, dall’altra riprendersi quel “peso politico” che la Rossa aveva all’interno del circus.

In caso di ritorno alla Ferrari, Jean Todt lascerebbe la Presidenza della FIA, carica che ricopre dal 2009 e che scade il prossimo 17 dicembre.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento