Home » Jack Raspadori è il leader della nuova Italia. Per lui un periodo d’oro e l’encomio di Mancini

Jack Raspadori è il leader della nuova Italia. Per lui un periodo d’oro e l’encomio di Mancini

di Fabrizio
italia ungheria copia

In Italia soffia vento di cambiamento. La vittoria dell’estrema destra Giorgia Meloni ha provocato un vero terremoto nel Paese.

Nel calcio c’è anche la ‘rivoluzione’ all’orizzonte . Gli Azzurri hanno dimenticato la depressione restando fuori dai Mondiali vincendo in Ungheria (0-2) e suggellando il pass per le ‘final four’ della Nations League per la seconda edizione consecutiva.

Lo hanno fatto senza Immobile, Verratti, Tonali, Berardi, Zaniolo, Insigne, Pellegrini, Chiesa, Politano, Spinazzola e Florenzi e con un messaggio forte di Roberto Mancini: “L’importante è che i giocatori vogliano venire, che amino di più la ‘Nazionale’.

L’importante è che i giocatori vogliano venire, che amino di più la Nazionale

Roberto Mancini

Un desiderio perfettamente impersonato da Giacomo Raspadori . Dalle giovanili del Sassuolo, ormai nelle file del Napoli, ha fatto parte della lista di Euro 2020 e, subito, sono sorti i confronti con la chiamata in extremis di Paolo Rossi ed Enzo Bearzot per disputare il Mondiale ’82. “Sarebbe meraviglioso poterlo imitare”, esclamò. ‘Raspa’ ha giocato appena 15′ e non ha segnato… ma ha finito per diventare campione d’Europa.

“E’ diverso da Immobile e Belotti, potrebbe essere il futuro della Nazionale “, suggerì all’epoca Mancini. Adesso è il presente. La rottura attuale lo ha catapultato in una nuova dimensione. Raspadori ha segnato il gran gol che ha retrocesso l’Inghilterra (1-0) in Lega B e avvicinato l’Italia alle ‘final four’ segnando il gol che ha aperto la strada alla vittoria contro l’Ungheria (0-2) . “Saranno mesi difficili, ma dobbiamo avere entusiasmo per andare il più lontano possibile”, ammette.

È diverso da Immobile e Belotti, potrebbe essere il futuro della Nazionale

“Ha una qualità tecnica straordinaria, ma è un giocatore che ha pochissime presenze in nazionale. Se Raspadori avesse fatto 50 presenze tra Champions e Nazionale sarebbe stato anche meglio. È giovane, devi dargli tempo “, a volte fa cose buone e altre volte non tanto bene. In porta ha fatto tutto bene: ha attaccato lo spazio, è rientrato, ha fermato palla e ha tirato magnificamente”, ha detto Mancini dopo il suo grande gol contro l’Inghilterra.

Il legame tra ‘Il Mancio’ e ‘Raspa’ trascende l’azzurro: “Le parole di Mancini che dicevano che i giovani dovrebbero accettare nuove sfide sono state fondamentali per me per decidere di firmare per il Napoli”.

Le parole di Mancini sono state fondamentali per dedicarmi alla firma del Napoli

Giacomo Raspadori

La sua sfida particolare sta andando sempre più forte. È, con quattro gol, il ‘Capocanoniere’ d’Italia nel 2022. Inoltre, ha segnato quattro gol nelle ultime cinque partite tra club e nazionale. Tutto importante. Ha regalato al Napoli la vittoria all’89’ contro lo Spezia (1-0), ha esordito da marcatore in Champions League contro i Rangers (0-3), ha segnato il gol della vittoria contro l’Inghilterra (1-0) e lo ha ripetuto contro Ungheria (0-2). Che ‘raspa’!!!

LEGGI ANCHE:

L’Italia batte l’Ungheria e si qualifica per le Final Four di Nations League

FOTO: INSTAGRAM

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento