Home » La Ferrari chiarisce la confusione sul messaggio di Leclerc nell’incidente del GP di Francia

La Ferrari chiarisce la confusione sul messaggio di Leclerc nell’incidente del GP di Francia

La Ferrari ha respinto le indiscrezioni secondo cui l'incidente di Charles Leclerc nel Gran Premio di Francia di Formula 1 fosse correlato a problemi all'acceleratore, sulla scia della confusione innescata da un messaggio radio

di Fabrizio
leclerc ritirato gp francia

Il pilota monegasco aveva avuto il controllo della gara al Paul Ricard dopo aver respinto gli attacchi del rivale per il titolo Max Verstappen nelle fasi iniziali.

Ma poco dopo che Verstappen ha deciso di cambiare le gomme in anticipo, tutto è andato storto per Leclerc al giro 18 quando è andato in testacoda alla curva 11, mettendosi fuori gara.

Bloccato nelle barriere, ha parlato con la sua squadra alla radio ed è stato trasmesso dando loro il messaggio: “Non posso andare sull’acceleratore”.

Il suo riferimento all’acceleratore, appena quindici giorni dopo aver combattuto contro un pedale dell’acceleratore bloccato nelle fasi finali del GP d’Austria, ha suscitato teorie folli sul fatto che Leclerc fosse stato escluso da un problema ripetuto.

Sebbene Leclerc abbia ammesso dopo la gara che l’incidente era stato un suo errore, i sospetti sono stati ulteriormente alimentati quando il direttore tecnico della Red Bull Pierre Wache è stato ripreso dalla telecamera dopo la vittoria dell’olandese dicendogli di aver sentito alla radio che si trattava di un problema all’acceleratore.

Ma per il team principal della Ferrari , Mattia Binotto, è chiaro che il commento radiofonico di Leclerc era interamente correlato ai suoi tentativi di uscire dalla barriera e non aveva nulla a che fare con la causa dell’incidente in sé.

“Prima non c’erano problemi con l’acceleratore stesso, [non aveva] nulla a che fare con l’Austria”, ha spiegato.

“Quello che è successo è un errore normale di Charles, sono cose che possono succedere, e penso che non tocchino quanto sia bravo come pilota fantastico. Ma è stato un vero errore.

“Quello che hai sentito alla radio riguardava quando era in retromarcia cercando di uscire dalle barriere. C’è una strategia, senza entrare in tutti i dettagli, che [significava] che era sull’acceleratore, ma non sentiva una coppia sufficiente dal motore. Non era niente di sbagliato. Semplicemente la strategia.”

Binotto ha spiegato che la causa dei problemi all’acceleratore in Austria era stata completamente risolta dopo che era stata imputata a un componente specifico e poi sistemato.

“Normalmente non stiamo discutendo molto sui dettagli su ciò che sta accadendo, ma quello che è successo in Austria è molto semplice”, ha detto.

“C’era una molla che era leggermente schiacciata. Non di più. E abbiamo già messo in atto alcune azioni per evitarlo in futuro”.

 

LEGGI ANCHE: https://www.efbetnews.it/riparte-la-formula-uno-con-il-gran-premio-di-francia/

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento