Home » La leggenda dice addio: il Re Roger Federer annuncia il suo ritiro dal tennis

La leggenda dice addio: il Re Roger Federer annuncia il suo ritiro dal tennis

di Redazione EFBET News
roger federer addio

Oggi è un giorno triste per gli appassionati di tennis. Roger Federer ha annunciato il suo ritiro dall’attività. Il 41enne leggenda del tennis terminerà la sua carriera la prossima settimana quando gareggerà alla Laver Cup a Londra.

Gli infortuni al ginocchio non lo hanno lasciato solo negli ultimi tempi, dove è addirittura scomparso dalla classifica ATP. La sua ultima partecipazione a un torneo è stata a Wimbledon 2021.

“Di tutti i doni che il tennis mi ha fatto negli anni, il più grande, senza dubbio, sono state le persone che ho incontrato lungo la strada: i miei amici, i miei concorrenti e la maggior parte dei fan di tutte le età. fan che danno vita a questo sport”, ha esordito sottolineando nella lettera.

“Oggi voglio condividere una notizia con tutti voi. Come sapete, gli ultimi tre anni mi hanno presentato sfide sotto forma di infortuni e interventi chirurgici. Ho lavorato duramente per tornare alla mia forma agonistica, ma le capacità e i  limiti del mio corpo mi hanno mandato un messaggio ed è stato chiaro ”, ha affermato.

“Ho 41 anni. Ho giocato più di 1.500 partite in 24 anni. Il tennis mi ha trattato in un modo più generoso di quanto avrei potuto sognare, e ora devo riconoscere quando è il momento di concludere la mia carriera agonistica ”, ha spiegato. Ha aggiunto: “La Laver Cup sarà il mio ultimo evento ATP”.

“È una decisione agrodolce perché mi mancherà tutto ciò che il circuito mi ha dato. Ma allo stesso tempo, ci sono molte cose da festeggiare. Mi considero una delle persone più fortunate sulla terra. Mi hanno dato il talento speciale per giocare a tennis e l’ho fatto a un livello che non avrei mai immaginato a lungo di quanto avrei previsto”, ha riflettuto.

Ha anche parole per sua moglie, che ha ringraziato per il suo sostegno: “Vorrei ringraziare in modo particolare la mia meravigliosa moglie Mirka, che mi ha accompagnato ogni minuto. Mi ha aiutato a riscaldarmi prima delle finali, a guardare innumerevoli partite anche quando era incinta di otto mesi e ha consolidato il supporto del mio staff. Ringrazio anche i miei meravigliosi quattro figli per avermi supportato, sempre pronti ad esplorare nuovi posti e creare bellissimi ricordi lungo il percorso. Vedere la mia famiglia che mi acclama dagli spalti è una sensazione che conserverò per sempre”.

Sulla stessa linea, ha riconosciuto il contributo del resto della sua famiglia e delle autorità tennistiche del suo paese. “Voglio anche ringraziare e riconoscere i miei cari genitori e mia sorella, senza di loro nulla sarebbe stato possibile. Un enorme grazie ai trainer che mi hanno sempre guidato nella giusta direzione… Avete fatto un ottimo lavoro! Alla Federazione Svizzera di Tennis, per aver creduto in me fin da piccolo e per avermi dato una base ideale sulla quale lavorare”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento