Home » La profezia di Mourinho su Dele Alli

La profezia di Mourinho su Dele Alli

di Redazione EFBET News
dele alli mourinho

Lo aveva avvertito in una chat virale nel 2020 che se ne sarebbe pentito se non avesse sfruttato il suo tempo… ieri ha firmato con il Besiktas.

Era l’inizio del mese di settembre 2020 e un documentario Amazon Prime sul Tottenham ci ha lasciato con una scena meravigliosa. Jose Mourinho rinchiuso in un ufficio con Dele Alli che gli diceva la verità in faccia. Un talk diventato virale per la sua sincerità e rotondità.

A quel tempo l’attaccante era un re. Il grande giocatore inglese che era arrivato al Tottenham e brillava anche in nazionale. Ma Mou vide qualcosa in lui e lo avvertì . Due anni dopo quel discorso, Dele Alli ha firmato per il calcio turco . In particolare, giocherà per il Besiktas a Istanbul dopo aver vissuto un’amara esperienza all’Everton, la squadra a cui si è unito dopo aver “fallito” al Tottenham.

Il tecnico portoghese gli ha inviato un avvertimento che profeticamente si è avverato solo due anni dopo. Dele Alli ha 26 anni ed era all’età di essere uno dei grandi riferimenti della Premier e della squadra inglese. Qualcosa è andato storto e ieri, giovedì, ha firmato il prestito per una stagione in Turchia.

Discorso completo da Mourinho a Dele Alli

“Devo sempre dirti quello che penso. Forse dentro di te mi dici di andare all’inferno, ma devo dirti esattamente quello che penso. Fin dall’inizio non ho avuto dubbi sul tuo potenziale. Ti ho visto fare partite incredibili e cose incredibili, ma ho sempre notato che ci sono alti e bassi, c’è una grande differenza tra un giocatore che mantiene la continuità e un giocatore che ha dei momenti ed è questo che fa la differenza tra un top player e un giocatore con un grande potenziale.

È qualcosa che non devi condividere con me, ma è qualcosa per te per analizzare te stesso e capire perché la tua carriera è stata buona… OK, dall’MK Dons alla squadra nazionale. Arrivi in ​​cima e poi… Perché hai questi alti e bassi nella tua carriera? Non so. Non so se è per via del tuo stile di vita, se in un periodo sei un magnifico professionista e in un altro sei un animale da festa… non lo so, non ne ho idea. Solo tu lo sai.

Ho 56 anni adesso e ieri… ieri, avevo 20 anni. Il tempo vola. E un giorno te ne pentirai, credo, se non otterrai ciò che puoi ottenere. Non mi aspetto che tu sia il migliore in campo in ogni partita o che segni in ogni partita. Dovresti pretendere di più da te stesso, non io che ti chiedo, non io. Né nessun altro. Devi chiedere di più a te stesso”.

foto: Instagram

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento