Home » L’Arabia Saudita prova a cambiare la SuperCoppa italiana a suon di milioni

L’Arabia Saudita prova a cambiare la SuperCoppa italiana a suon di milioni

di Redazione EFBET News

Pur mancando ancora l’ufficialità da parte della Serie A, è stata stabilita la data nella quale si disputerà la SuperCoppa Italiana tra l’Inter, campione d’Italia in carica, e la Juventus, detentrice della Coppa Italia. La partita si svolgerà il 22 dicembre in Arabia Saudita per il terzo anno. Un accordo che ha consentito alla Lega di raccogliere per ogni edizione circa 7 milioni per un totale di 21 nel triennio.

Ora che il contratto sta per scadere l’Arabia Saudita, sempre più presente nel mondo dello Sport, starebbe rilanciando per un ulteriore accordo, della durata di 6 anni con la formula del 3+3 che porterebbe nelle casse del calcio italiano circa 200 milioni, calcoli alla mano sarebbero 33 milioni per ogni edizione, un aumento molto rilevante rispetto all’attuale.

Per farlo, però, è stato richiesto un cambio radicale della formula con la quale si gioca questa partita: al posto della finale secca, gli sceicchi avrebbero richiesto l’adozione di un format basato sullefinalfour, quindi con due semifinali e la finale. Le squadre partecipanti, oltre alle vincitrici dei due trofei nazionali, sarebbero l’altra finalista della Coppa Italia e la seconda classificata in Serie A. Il motivo di tale cambiamento è riconducibile alle intenzioni dello Stato arabo di attirare maggiormente gli sponsor, aumentare gli incassi dai biglietti venduti per assistere ai match allo stadio.

Una formula del genere è quella che determina la vincitrice della SuperCoppa di Spagna. Per il calcio italiano, sempre alla ricerca di nuovi capitali, fossero confermate le cifre del futuro accordo, la proposta saudita è una di quelle che non possono essere rifiutate.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento