Home » Le nuove regole del calciomercato decise dalla FIFA

Le nuove regole del calciomercato decise dalla FIFA

di Redazione EFBET News
fifa

La prossima sessione di calciomercato estivo sarà all’insegna delle novità. La Fifa ha infatti ufficializzato nelle scorse ore un cambiamento delle regole vigenti riguardanti in particolare i prestiti tra le squadre.

Il massimo organo calcistico mondiale ha deciso di porre in essere delle limitazioni al riguardo, introducendo nuove norme che non consentiranno più un numero illimitato di prestiti, con l’obiettivo di promuovere la crescita dei giovani talenti.

Nello specifico, a partire da luglio 2022, la prima novità riguarda l’obbligo di contrattualizzare il prestito, definendo a priori la durata della cessione momentanea, che non può essere superiore ad un anno e non può essere inferiore a un intervallo di tempo pari a due sessioni di calciomercato, e le condizioni economiche. A questo si aggiungono anche dei paletti sul numero di prestiti effettuabili tra due club, che non deve superare le tre operazioni. I giocatori in prestito non potranno infine essere mandati ulteriormente in una squadre terza.

Per quanto riguarda il numero di giocatori in prestito all’interno delle rose è stato stabilita una riduzione graduale così strutturata: dal primo luglio 2022 al 30 giugno 2023, non si potranno avere più di otto giocatori in prestito e allo stesso modo non si potranno mandare in prestito più di 8 atleti. Dal primo luglio 2023 al 30 giugno 2024 il numero massimo di giocatori in prestito e mandati altrove sarà sette. Dal primo luglio 2024 in poi, si scenderà a sei.

Da questo conteggio saranno esclusi i giocatori che hanno 21 o meno anni e quelli cresciuti nei settori giovanili.

Il problema dei prestiti riguarda ovviamente anche la Serie A e non è un caso che nel 2019 il CIES, l’Osservatorio internazionale sul calcio, ha lanciato un allarme su questa situazione ormai insostenibile.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento