Home » Le ragazze del volley in semifinale mondiale contro il Brasile

Le ragazze del volley in semifinale mondiale contro il Brasile

Paola Egonu di nuovo infuocata con 29 punti per la vittoria per 3-1 sulla Cina

di Fabrizio
sylla italia volley mondiali

L’Italia ha prenotato il primo posto nelle semifinali del Campionato mondiale di pallavolo femminile FIVB 2022. All’Omnisport nella città olandese di Apeldoorn, i campioni in carica della Volleyball Nations League e d’Europa e i nuovi numeri uno della FIVB World Ranking hanno ottenuto una vittoria nei quarti di finale per 3-1 (25-16, 25-22, 13-25, 25-17)  sulla Cina. È stata la quinta volta nelle ultime sei edizioni dei Mondiali che gli italiani si sono qualificati alle semifinali.

La star italiana Paola Egonu ha prodotto un record di 29 punti, inclusi due kill block. Ha raggiunto una percentuale di successo del 50% in attacco. Il centrale difensore Anna Danesi ha aggiunto 12 punti. Anche il battitore esterno e capitano Miryam Sylla ha chiuso con 12 punti, inclusi tre muri. Delle avversarie Li Yingying è stato il giocatore più prolifico della Cina con 14 punti.

Il primo set è iniziato con un blocco mostruoso per l’Italia e si è concluso con un blocco mostruoso per l’Italia. Le italiane hanno segnato cinque punti di fila per un vantaggio di 6-1 e non si sono mai guardate indietro. Giocando si slancio, hanno esteso il loro vantaggio a sette punti sul 14-7. Con alcuni buoni scavi e blocchi, e Li alla guida degli attacchi, la Cina ha tentato una rimonta, ma senza successo. Un ace dell’italiana fuori Caterina Bosetti ha ampliato il divario a otto punti sul 23-15 e un gran muro di Sylla ha concluso il set con un margine di nove punti, 25-16.

Con Wang che ha messo a segno punti all’inizio del terzo set, incluso un asso fuori rete per 5-2, la Cina ha preso rapidamente un vantaggio di 7-2 dopo una serie di quattro punti consecutivi. Tutto sembrava funzionare bene per la squadra asiatica per tutto il resto del set, compresi gli abbondanti errori degli avversari. Dominando completamente in campo, la Cina ha aperto un enorme divario. Un altro ace, questa volta di Li, portato a set point sul 24-13, e poi un video challenge riuscito ha rivelato che l’attacco di Egonu è andato a un millimetro fuori campo per un altro errore non forzato che ha plasmato il punteggio del set finale sul 25-13.

Il quarto set è stato abbastanza competitivo per 7-7, ma in seguito l’Italia è scappata con un ampio vantaggio, estendendolo a 14-9 su una serie di quattro punti. Egonu ha mantenuto la guardia alta a rete e ha consegnato ben nove punti, compreso il vincitore della partita, verso un enfatico 25-17. Ora le italiane aspettano il Brasile per avere la loro rivincita dopo il 2-3 della fase a gironi.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento