Home » L’NBA apre le porte ai giocatori delle scuole superiori: potrebbero bypassare le Università

L’NBA apre le porte ai giocatori delle scuole superiori: potrebbero bypassare le Università

di Fabrizio
nba

Importanti cambiamenti stanno arrivando nella NBA per il futuro, dal momento che secondo Shams Charania in ‘The Athletic’, NBA e NBPA stanno tenendo colloqui collettivi per poter raggiungere un accordo per cambiare l’età di reclutamento dei giocatori .

L’attuale CBA , (Contratto Collettivo di Contrattazione), scade al termine della stagione 23/24. Sia la lega che il sindacato dei giocatori possono recedere dall’accordo prima di allora. Se una delle parti esercita la clausola di opt-out prima del 15 dicembre 2022, il CBA scadrà il 30 giugno 2023 .

Secondo Charania, le conversazioni tra le due parti sono positive e gli alti funzionari della NBA e del sindacato terranno un incontro la prossima settimana.

Una delle questioni più importanti da discutere è l’età in cui vengono reclutati i giocatori delle squadre delle scuole superiori (l’Istituto). Ed è che sia l’NBA che l’NBPA stanno discutendo di consentire ai giocatori di entrare nel draft a 18 anni invece che a 19. Pertanto, si aprirebbe la porta ai giocatori che si distinguono al liceo per accedere direttamente al draft prima dell’NBA senza passare per le squadre universitarie.

Inoltre, secondo Charania, l’ NBA e l’NBPA prevedono di includere rapporti sia sulla salute mentale che sui record di infortuni, e sia la lega che alcuni proprietari di squadre sono favorevoli all’introduzione di multe più punitive nella tassa sul lusso.

LEGGI ANCHE:

2023: l’anno del terremoto in NBA

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento