Home » Mac Allister: “Ecco le differenze tra De Zerbi e Potter. De Rossi per me è incredibile”

Mac Allister: “Ecco le differenze tra De Zerbi e Potter. De Rossi per me è incredibile”

di Fabrizio
De rossi

Il centrocampista dell’Argentina e del Brighton Alexis Mac Allister spiega le differenze tra Roberto De Zerbi e Graham Potter e perché è rimasto stupito da Daniele De Rossi .

Il 23enne fa parte della rosa argentina in Qatar e ha descritto le modalità di De Zerbi in un’intervista al quotidiano Tuttosport.

Il tattico italiano ha firmato un contratto quadriennale con il Brighton a settembre, sostituendo Potter che era passato al Chelsea.

“Hanno molte cose in comune. Entrambi vogliono mantenere il possesso palla e pressare alto, ma in termini di lavoro quotidiano è tutto diverso”, ha detto Mac Allister.

De Zerbi è più concentrato sulla tattica, le sue sedute sono meno pesanti fisicamente, ma bisogna essere sempre concentrati a livello mentale. Entrambi i metodi sono intriganti, entrambi sono allenatori straordinari.

“Nei primi giorni di Roberto abbiamo faticato a trovare lo stile di gioco che richiedeva, ma ora siamo migliorati e tutta l’Inghilterra, direi tutta l’Europa, vede che giochiamo un buon calcio e abbiamo idee interessanti.

“Non è facile giocare contro di noi, anche per le squadre più in alto nella classifica della Premier League. Man City e Arsenal sanno che dovranno lottare duramente quando ci incontreranno”.

Il nazionale argentino è un prodotto dell’Accademia Argentinos Juniors ma ha giocato per sei mesi al Boca prima di passare al Brighton nel gennaio 2020.

Durante il suo periodo alla Bombonera, ha condiviso lo spogliatoio con la leggenda dell’Italia Daniele De Rossi , che ora è stato nominato allenatore della SPAL in Serie B.

“Ricordo luglio 2019 quando al Boca si parlava di una cosa: Daniele De Rossi . Nello spogliatoio pensavamo che fosse solo uno dei tanti europei che diceva di sostenere la squadra e che non si sarebbe mai unito a noi”.

Tuttavia, De Rossi ha firmato per il Boca nell’estate del 2019 prima di appendere le scarpette al chiodo nel gennaio 2020.

“Era ‘un Argentino mas’, uno di noi davvero. Parlava uno spagnolo perfetto anche con l’accento bonaerense. Incredibile”, ha detto il centrocampista argentino.

“È stato così bello abbracciarlo prima della Finalissima contro l’Italia [a giugno]. Non avevo dubbi che sarebbe diventato un allenatore. Si sentiva la sua leadership e diventare allenatore è la naturale conseguenza di una carriera straordinaria. Di sicuro farà bene”.

De Rossi ha giocato sette partite con il Boca, segnando un gol.

L’ex centrocampista della Roma ha vinto una delle sue sei partite alla guida della SPAL, pareggiando tre e perdendone due, compresa l’ultima sfida di Serie B contro il Benevento, messo in campo dal capitano di Italia 2006 Fabio Cannavaro.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento