Home » Magnussen pole! A sorpresa ottiene la sua prima bizzarra pole di F1 in Brasile

Magnussen pole! A sorpresa ottiene la sua prima bizzarra pole di F1 in Brasile

di Fabrizio
magnussen pole

Kevin Magnussen ha conquistato la prima Pole Position della sua carriera in un’ora di qualificazione drammatica con condizioni mutevoli sul circuito di Interlagos.

Il pilota della Haas si è assicurato un’improbabile prima Pole Position della sua carriera in Formula 1 approfittando di una pioggia tempestiva nella parte finale delle qualifiche.

Con la pioggia prevista nella Q3, tutti i piloti si sono precipitati a fare un giro volante nei primi minuti, con Magnussen che ha stabilito un 1:11.674 per andare più veloce di due decimi di secondo su Max Verstappen della Red Bull e di altri due decimi più veloce della Mercedes Giorgio Russel.

Con i miglioramenti previsti nei secondi giri “volanti”, Russell è uscito di pista alla curva 4 e ha arenato la sua auto nella fossa di ghiaia, facendo emergere le bandiere rosse.

La pioggia si è intensificata e, quando la sessione è ripresa, la pista era troppo bagnata per migliorare, assicurando la prima pole in F1 di Magnussen e Haas.

Lando Norris ha preso il quarto posto per la McLaren, davanti a Carlos Sainz della Ferrari e alle due Alpine di Esteban Ocon e Fernando Alonso.

Lewis Hamilton (Mercedes) ha chiuso in ottava posizione davanti a Sergio Perez (Haas), mentre la scommessa di Charles Leclerc sulla gomma intermedia si è ritorta contro la Ferrari sulla strada per la decima posizione.

La pioggia leggera tiene a bada i primi

Una sessione difficile della Q2 ha minacciato di passare da condizioni scivolose a condizioni umide, con condizioni piovose che minacciavano di condizionare i corridori.

Alex Albon della Williams ha mancato di poco una rara apparizione in Q3 per la Williams chiudendo la sessione in P11, appena davanti a Pierre Gasly di AlphaTauri.

Un errore nel suo ultimo giro ha negato a Sebastian Vettel dell’Aston Martin la possibilità di progredire, con il quattro volte campione che ha concluso al 13° posto davanti a Daniel Ricciardo della McLaren e al compagno di squadra Lance Stroll.

Doppia delusione per l’Alfa Romeo in Q1

La pioggia battente tra le prove libere e le qualifiche ha prodotto una pista bagnata per l’inizio delle qualifiche, che si stava asciugando all’inizio dell’ora prevista.

Con tutti che hanno scelto di correre con le gomme intermedie, i tempi migliori sono stati ridotti a circa 1:18 prima che i piloti scegliessero di giocare con le slick.

Gasly, Ricciardo e le due Williams di Albon e Nicholas Latifi sono stati i piloti che hanno attivato i cambi per le Soft e hanno dato vita a una battaglia per sfruttare le condizioni di asciutto.

C’era confusione alla Ferrari, che stava decidendo quale set di Softs usare sulla vettura di Leclerc prima di mandare fuori il monegasco.

Latifi è stato il pilota che ha chiuso al sedicesimo posto, a poco più di un decimo di secondo da Ricciardo.

Le due Alfa Romeo sono state forse la più grande eliminazione a sorpresa della sessione, con Guanyu Zhou che ha preceduto il compagno di squadra Valtteri Bottas, che ha ammesso di aver sbagliato la scelta delle gomme e di essere passato a metà sessione alle nuove Intermedie.

photo credit: shutterstock

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento