Home » Nuovo record per il rigore più veloce di sempre

Nuovo record per il rigore più veloce di sempre

di Redazione EFBET News

La scorsa settimana nella quale il ruolo da protagonista nel calcio è stato ricoperto dalle partite di qualificazione ai Mondiali di Qatar, il cui inizio è previsto a novembre 2022, hanno visto battere un record che non pensavamo fosse superabile.

Durante la partita dei gironi di qualificazione africani tra Tanzania e Madagascar, infatti, l’arbitro ha fischiato un calcio di rigore a favore della Tanzania dopo soli 5 secondi dal fischio iniziale. Subito dopo il kick off, l’attaccante tanzaniano Simo Mvusa ha ricevuto un lancio lungo, lisciato da un difensore del Madagascar, e abbattuto in area dal portiere. Per l’arbitro non ci sono stati dubbi, indicando il dischetto con il cronometro fermo a sei secondi dall’inizio. La partita è termina con il risultato di 3 a 2 a favore della Tanzania. Con questo successo, la squadra raggiunge il primo posto del girone J a 4 punti, mentre il Madagascar resta il fanalino di coda con due sconfitte e naturalmente zero punti.

Con questo rigore si è battuto un record che resisteva dal 2016 quando in occasione di un match di FA Cup al WittonAlbion fu assegnato un penalty contro il Chester dopo 6 secondi. A livello di Nazionali, invece, il rigore più veloce assegnato nella storia del calcio riguardava il Montenegro che beneficiò del calcio dal dischetto contro il Ghana nel 2014 dopo soli 10 secondi dall’inizio.

Allargando poi l’analisi ai goal più veloci della storia, e non considerando il tempo trascorso dal momento del fischio a quello effettivamente riguardante il calcio di rigore vero e proprio, il penalty assegnato alla Tanzania supererebbe anche il record del milanista Rafael Leao che nella scorsa stagione portò la squadra di Pioli in vantaggio contro il Sassuolo dopo 6,76 secondi, stabilendo il primato di velocità in Serie A. Sembra insuperabile, invece, il record di sempre di 2,8 secondi di Ricardo Oliveira del dicembre 1998.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento