Home » Panico in Ligue 1: giocatore perde i sensi e si accascia a terra

Panico in Ligue 1: giocatore perde i sensi e si accascia a terra

di Redazione EFBET News

Momenti di panico al termine della partita tra Lione e Strasburgo, valevole per la quinta giornata del campionato francese di Ligue 1. Il centrocampista degli ospiti, Dimitri Lienard, a pochi minuti dal fischio finale, ha perso i sensi, accasciandosi a terra. Sono subito scattati i sanitari presenti allo Stadio di Lione per portarlo via in barella, non essendo il 33enne francese in grado di rialzarsi e lasciare il campo sulle sue gambe. Entrato nella ripresa, durante la partita non aveva accusato nessun sintomo, fino ai minuti di recupero dove è stato vittima del malore, l’ultimo di una serie che negli anni ha colpito molti altri giocatori.

Immagini che ci hanno riportato alla mente, con le dovute proporzioni quanto accaduto all’interista Eriksen durante la partita degli Europei tra la sua Danimarca e la Finlandia, ancora out in attesa di nuovi esami previsti a breve. La paura, come nel caso del danese, è rientrata e, stando a quanto riferito dai quotidiani francesi, il giocatore in ospedale ha ripreso conoscenza e sarebbe fuori pericolo di vita.

Non è ancora chiaro cosa ha portato al collasso del centrocampista transalpino. Secondo quanto dichiarato dall’allenatore dello Strasburgo, nella settimana prima della partita, Lienard aveva comunicato di soffrire di un forte mal di gola, poi passato.

Rimangono ancora quindi da stabilire le cause del suo malore, in queste ore il calciatore si sta sottoponendo a test clinici per determinare il suo stato di salute ed eventuali anomalie.

La partita si è conclusa 3 a 1 per il Lione, risultato passato ovviamente in secondo piano, con tutta l’attenzione, sia dei compagni che della squadra avversaria, rivolta alle condizioni del giocatore.

Non ci resta che aspettare l’esito degli esami per fare totale chiarezza sull’accaduto, augurando a Lienard un pronto recupero e un ritorno in campo rapido e in totale sicurezza.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento