Home » Perché Sinner ha “divorziato” con Riccardo Piatti

Perché Sinner ha “divorziato” con Riccardo Piatti

di Redazione EFBET News
sinner

Il nome di Jannik Sinner è tornato al centro della cronaca non per le sue prestazioni, in continuo crescendo da un anno a questa parte, ma per il divorzio con il suo storico coach Riccardo Piatti e il suo staff tecnico. La notizia era trapelata qualche giorno fa ma nelle scorse ore è arrivata l’ufficialità.

Il tennista altoatesino, numero 10 del ranking ATP, ha deciso di separarsi da Piatti dopo quasi 8 anni da quando ancora 13enne decise di dedicarsi interamente al tennis e abbandonare la sua passione per lo sci alpino.

Secondo indiscrezioni, le motivazioni alla base di questa scelta sarebbero riconducibili all’organizzazione del calendario del tennista azzurro, che non avrebbe mai digerito la decisione da parte di Piatti di non farlo partecipare alle scorse Olimpiadi di Tokyo, volendo disputare il maggior numero di tornei disponibili. Una sensazione poi confermata nello scorso Australian Open, conclusosi ai quarti contro Tsitsipas, durante i quali Sinner ha manifestato insofferenza nei confronti di Piatti, come si evince da quanto accaduto durante la sfida contro Taro Daniel, nella quale il 20enne di San Candido sbottò contro lo spicchio di tribuna dedicato al suo staff, colpevole secondo lui di mettergli troppa pressione: “Sto usando la testa. Ma stai calmo ora, non ce la faccio più. Stai calmo ca**o”.

Per Sinner quindi si apre una nuova fase della sua carriera, a pochi giorni dall’inizio del torneo ATP 500 di Dubai. Il suo nuovo coach dovrebbe essere Simone Vagnozzi, già allenatore di Cecchinato e Travaglia, che verrà affiancato dallo svedese Magnus Norman, un nome rimasto nella memoria di tutti per quella finale di Davis contro Andrea Gaudenzi del 1998.

Questo uno stralcio delle dichiarazioni di Sinner sulla separazione con Piatti: “Riccardo mi ha insegnato tante cose che resteranno per sempre parte del mio tennis. Abbiamo vissuto momenti incredibili e ripenserò sempre con affetto al tempo che abbiamo passato insieme”

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento