Home » Playoff NBA: l’analisi di Gara 3

Playoff NBA: l’analisi di Gara 3

di Redazione EFBET News
nba

Nella notte tra venerdì 6 e sabato 7 maggio torna di scena la NBA con le squadre che scenderanno in campo per il terzo turno delle semifinali playoff.

Si parte all’una ore italiane con il match tra i Philadelphia 76ers e i Miami Heat. Le prime due gare disputate in Florida hanno premiato i favoriti Miami, primi nella regular season della Conference dell’Est, che hanno pienamente sfruttato il fattore campo, portandosi sul due a zero. La franchigia della Pennsylvania invece cercherà di riaprire la serie tra le mura amiche, dovendo però con grande probabilità ancora fare a meno della sua stella Embiid, infortunato al volto nel turno precedente.Per questo il pronostico propende verso gli Heat, anche se il vantaggio è minimo.

Sempre a Est, l’altra sfida delle ore 21.30 del 7 maggio, vedrà i campioni in carica dei MilwuakeeBucks ospitare in casa i Boston Celtics. Antetokounmpoe compagni sono riusciti a strappare una vittoria al Garden in gara 1, con i Celtics che sono riusciti poi a pareggiare i conti in gara 2. La regular season ha visto le due squadre andare a braccetto fino alla fine, ma il pronostico premia anche se di poco i Bucks, che sfrutteranno il pubblico amico.

Spostandoci a ovest, alle 3.30 italiane, i finalisti della scorsa stagione, i Phoenix Suns, ospiteranno i DallasMavericks. Le prime due gare ci raccontano la doppia vittoria della franchigia dell’Arizona, malgrado le prestazioni mostruose di Luka Doncic per la squadra texana. In casa i Mavs proveranno ad accorciare le distanze con un pronostico che vede assoluto equilibrio per la vittoria.

L’ultima gara 3 delle semifinali di Conference dell’Ovest si giocherà l’8 maggio alle 2.30 italiane. I Grizzlies di Memphis voleranno in California per affrontare i Golden State Warriors, secondi in regular season. La serie per ora è sull’uno pari grazie alla vittoria in gara 1 in trasferta a Memphis di Golden State che vede il pronostico propendere largamente dalla loro parte. Ma occhio ai Grizzlies, sempre insidiosi in trasferta.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento