Home » Quanto incassano i club dalle convocazioni delle Nazionali

Quanto incassano i club dalle convocazioni delle Nazionali

di Fabrizio
uefa logo

Le convocazioni delle Nazionali rappresentano da sempre per i club un momento critico, con i propri giocatori che non si possono allenare con le rispettive rose e il rischio infortunio sempre dietro l’angolo, senza contare la stanchezze, specie in occasione di trasferte lunghe e lontane. Dall’altra parte, però, le squadre incassano dagli organi competenti, come la UEFA, un somma in denaro che in qualche modo controbilancia quanto elencato in precedenza.

Proprio nelle scorse settimane, il Comitato Esecutivo della UEFA ha approvato i criteri di assegnazione e distribuzione dei ricavi collegati ai prossimi Europei previsti nel 2024 in Germania dal 14 giugno 2024 al 14 luglio dello stesso anno.

Leggendo il documento, la Federcalcio del Vecchio Continente ha messo a disposizione per il periodo 2020-2024 una somma pari a 240 milioni di euro, così ripartiti: 100 milioni per i club che vedono convocati i propri atleti alla Nations League del 2021, terminata con la vittoria della Francia, a quella in corso fino al 2023 e alle qualificazioni degli Europei, mentre i restanti 140 per la partecipazione alla fase finale del torneo continentale.

Per quanto riguarda la distribuzione è stato stabilito che le squadre percepiranno poco più di 3.500 euro per ogni calciatore che giocherà le partite di Nations League e delle qualificazioni a Euro2024. Più articolato invece il discorso sulle fasi finali di questa manifestazione. Si terrà infatti conto del numero di giocatori convocati per ogni singola squadra, i giorni in cui non è disponibile per il club, dovendo partecipare agli Europei, e alla classificazione della FIFA per i compensi di formazione.

Il tutto verrà suddiviso in tre categorie: la prima prevede 10 mila euro per giocatore al giorno, la seconda 6770 euro mentre la terza 3330 euro.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento