Home » Sassuolo – Milan apre la nuova giornata di Serie A

Sassuolo – Milan apre la nuova giornata di Serie A

di Redazione EFBET News

Sassuolo

Le prime partite del Sassuolo sono state fortemente influenzate dal mercato, ma ora la loro visione comincia a farsi strada. Hanno perso molto questa estate, Giacomo Raspadori e Gianluca Scamacca, ma Domenico Berardi, di gran lunga la loro più grande star, è ancora in città. Andrea Pinamonti, invece, è un cambio tattico dovrebbero consentire loro di rimanere competitivi, anche se con molto meno lustro rispetto al passato.

Con Hamed Traoré che si è fratturato il piede e Raspadori al Napoli, Alessio Dionisi ha trasformato il 4-2-3-1 della scorsa stagione in 4-3-3. Stanno cercando di far salire a bordo di un altro attaccante, quindi l’altro schema potrebbe riemergere. E stanno anche adattando un terzino a esterno perché l’allenatore non ha voluto bruciare Emil Ceide, che ha firmato lo scorso gennaio per sostituire Jeremie Boga.

Il risultato è una rosa meno tecnica e più muscolosa. Hanno subito troppi gol nel 2021/2022 e hanno deciso di rimediare. Il nuovo schema è naturalmente più difensivo, ma i primi riscontri non sono molto promettenti, dato che ne ha presi tre dalla Juventus e due dallo Spezia. Quest’ultimo non è esattamente un colosso offensivo. Hanno battuto il Lecce, che è buono ma non un risultato superbo.

Formazione titolare (4-3-3):  Consigli; Toljan, Erlic, Ferrari, Rogerio; Thorstvedt, Maxime Lopez, Frattesi; Berardi, Pinamonti, Kyriakopoulos. 

 

Sassuolo-Milano

Milan

Il Milan è sembrato al top della forma solo a tratti delle prime tre partite, ma mentre altre squadre sono inciampate e hanno perso punti, hanno superato Udinese e Bologna e hanno recuperato le cose a Bergamo quando erano davvero nei guai. Probabilmente avrebbero perso se non avessero avuto quella capacità di recupero e mentalità da campionato. Questa stagione sembra essere strana ed estenuante, e ci sarà tempo per essere esteticamente gradevoli. Nel frattempo, è fondamentale stare al passo con chi ha partenze veloci e, se possibile, guadagnare un vantaggio sugli avversari.

Mentre le prime due partite sono state stravaganti, sono tornate alla loro formula collaudata nella partita più recente, in cui Rafael Leao ha condotto lo spettacolo, e gli altri hanno giocato molto su di lui poiché attira così tanta attenzione. L’attrazione principale era Charles De Ketelaere che fungeva da iniziatore di molte azioni minacciose.
Il suo passaggio in Serie A è stato regolare e non dovrebbe avere problemi a essere bravo come previsto anche se potrebbe crescere di un paio di chili di muscoli data la sua struttura. Tuttavia, gestire la fisicità superiore dei difensori non è stato un problema. Sa reggere il confronto, ma, soprattutto, è stato molto capace di uscire dal traffico che generalmente popola la parte centrale del campo.

Tecnicamente gioca come numero 10, ma, il più delle volte, vagherà sul fianco per trovare spazio, e questa è una caratteristica innata che tornerà utile perché diverse squadre cercheranno di bloccarlo.

Anche Olivier Giroud ha risposto con un ruggito dopo un inizio difficile dal punto di vista fisico, ed è uno dei pochi centravanti vecchio stile rimasti. Può passare l’intera partita lavorando i difensori e facendo il lavoro sporco e ha bisogno di un solo buon pallone per colpire lin rete in vari modi.

Nonostante l’attacco sia andato bene, il Milan ha avuto qualche problema in più dietro, dove non è stato perfetto contro Udinese e Atalanta. Fikayo Tomori e Mike Maignan non sono stati finora i loro migliori in assoluto. Ma, forse, è qui che manca Franck Kessié. Sandro Tonali e Ismael Bennacer sono grandi lavoratori e grandi recuperatori, ma non sono vere potenze  a livello fisico come il nuovo arrivato del Barcellona. Insomma, non saranno mai fisicamente imponenti in questa stagione a meno che non trovino qualcosa di simile sul mercato. Ma sembra che sarà al massimo una prospettiva che non arriverà a breve.

Previsto XI (4-2-3-1):  Maignan; Florenzi, Kjaer, Tomori, Hernandez; Pobega, Bennacer; Saelemaekers, Diaz, Leao; Giroud. 

Infortunati

Sassuolo :  Traoré (frattura del piede), Muldur (frattura della caviglia), Romagna (strappo). 

Milan:  Krunic (affaticamento alla coscia), Rebic (mal di schiena), Origi. 

LEGGI ANCHE:

La top10 degli attaccanti Under21 che valgono di più

foto: football Italia

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento