Home » Serie A: a 4 giornate dalla fine è ancora tutto in bilico

Serie A: a 4 giornate dalla fine è ancora tutto in bilico

di Redazione EFBET News
serie-a

Con le quattro partite in calendario oggi, inizia la giornata numero 35 della Serie A, un campionato che mai come quest’anno è in assoluto bilico sia per quanto riguarda lo corsa Scudetto che per quel che concerne i piazzamenti europei e la lotta per non retrocedere.

Dopo l’incredibile sconfitta con il Bologna nella partita da recuperare, complice la papera di Radu, l’Inter adesso si trova in seconda posizione dietro al Milan, con due punti di ritardo che perderebbe lo Scudetto anche in caso di arrivo in parità vista la sconfitta nel derby di ritorno.

Si parte quindi oggi alle 15 con due partite: Napoli-Sassuolo, con i partenopei che hanno detto addio alla vittoria finale e che devono difendere il terzo posto dalla Juve, distante un solo punto, e gli emiliani che non hanno più niente da dire in questo campionato, nel quale come sempre si sono distinti positivamente. Ovviamente il pronostico vede favoritissimi gli uomini di Spalletti. L’altra sfida è invece determinante per non retrocedere: il Cagliari ha grandissimo bisogno di punti e per ottenerli ospiterà il Verona, la rivelazione del campionato. I sardi sono costretti a vincere in un match che non vede un favorito e dove sono possibili tutti i risultati.

La partita in Sardegna sarà vista attentamente anche in Liguria, visto che alle 18 ci sarà il Derby della Lanterna tra Sampdoria e Genoa, con i primi che vogliono praticamente ipotecare la salvezza, mentre i secondi cercheranno di uscire, almeno momentaneamente, dalla zona retrocessione, in attesa di quel che farà la Salernitana.

Altra sfida interessante quella delle 20.45 tra lo Spezia, tranquillo con 8 punti di vantaggio sulla terzultima, e la Lazio che è ancora ampiamente in lotta per un posto in Europa League o in Conference. I bookmakers puntano sulla vittoria dei capitolini in trasferta.

La domenica calcistica si apre con l’anticipo tra Juventus e Venezia, crocevia per l’eventuale terzo posto per i bianconeri e una quasi impossibile rimonta salvezza per i lagunari, fanalini di coda. Alle 15, tralasciando Empoli-Torino, scenderanno in campo le due milanesi: da una parte il Milan che affronterà la Fiorentina, che dopo la sconfitta infrasettimanale con l’Udinese, non ha sorpassato la Roma, distante due punti, ma può ancora farcela, e l’Inter che farà visita proprio ai friulani. Due partite che faranno davvero la differenza in chiave Scudetto. Ovviamente entrambe le lombarde sono favorite, ma l’Inter potrebbe subire un po’ la stanchezza e il trauma della sconfitta con il Bologna.

Le restanti sfide sono il posticipo delle 20.45 tra la Roma, che vuole difendere il quinto posto, e il Bologna senza tante pretese, e quello del lunedì tra Atalanta e Salernitana, con i bergamaschi che vogliono avvicinarsi al club guidato da Mourinho e gli uomini di Nicola pronti a fare un poker di vittorie, continuando a sognare una salvezza incredibile, avendo anche una gara da recuperare contro il Venezia.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento