Home » Tamponi Lazio: oggi si decide il futuro di Lotito

Tamponi Lazio: oggi si decide il futuro di Lotito

di Redazione EFBET News

Giornata fondamentale oggi al Coni per il presidente della Lazio Claudio Lotito in merito alla questione tamponi che aveva coinvolto la società biancoceleste nel novembre del 2020, con la presunta violazione dei protocolli Covid.

Alle ore 15, il Collegio di Garanzia del Coni (l’equivalente della Cassazione in ambito sportivo) deciderà le sorti di Lotito che, qualora fosse confermata la condanna in secondo grado di 1 anno, dovrà lasciare il posto che occupa in Consiglio Federale. Una pena alla quale vanno aggiunti anche i 3 mesi e 15 giorni di inibizione nell’ultimo decennio, per un totale che va oltre i 12 mesi, condizione che porterebbe il presidente laziale fuori dal “Palazzo”.

Il Collegio dovrà quindi decidere se accogliere l’assoluzione richiesta da Lotito (al quale sarebbe gradito anche solo uno sconto di pena), ma anche rimandare la decisione alla Corte Federale d’Appello, che lo aveva condannato in secondo grado, ma in questo caso sarebbe giudicato da una nuova commissione, che andrebbe ricomposta, facendo passare il tempo utile a far scadere parte dei mesi di inibizione che erano stati comminati al presidente della Lazio e a scendere sotto i 12 mesi totali nell’ultimo decennio, mantenendo così il ruolo di consigliere federale.

La data limite in questo caso è il 15 settembre, termine entro il quale scadrebbe l’inibizione inflitta nel 2011. Se la commissione si dovesse riunire in un momento posteriore, di fatto Lotito sarebbe “salvo”.

La decisione del Collegio di Garanzia del Coni è attesa oggi in serata, il destino di Claudio Lotito è nelle mani del presidente Frattini che potrebbe escludere il laziale dal Consiglio, in una estate che già lo ha vito alle prese con la cessione della Salernitana e, in ultimo, il passaggio di Gondo ai campani, finito in procura federale.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento