Home » Tudor ammette che il Marsiglia non sapeva che poteva qualificarsi in Europa League

Tudor ammette che il Marsiglia non sapeva che poteva qualificarsi in Europa League

di Fabrizio
champions

L’allenatore del Marsiglia Igor Tudor ha rivelato che i suoi giocatori non potevano ascoltare le sue istruzioni nel caos dell’ultimo respiro che è costato loro un posto in Europa League nella sconfitta per 2-1 in Champions League di martedì contro il Tottenham.

I nove volte campioni di Francia avrebbero dovuto qualificarsi per la seconda divisione d’Europa grazie al terzo posto nel Gruppo D con i punteggi bloccati sull’1-1 all’inizio del recupero, con lo Sporting CP in svantaggio per 2-1 contro l’Eintracht Frankfurt nell’altra partita.

Ma il Marsiglia si è spinto ambiziosamente in avanti inseguendo la vittoria, che li avrebbe visti superare gli Spurs e avanzare agli ottavi di Champions League, piuttosto che conservare il terzo posto.

Quella mossa si è ritorta contro poiché la loro linea di fondo è stata mal esposta quando il Tottenham è andato in contropiede al 95 ‘con Harry Kane che ha servito Pierre-Emile Hojbjerg, eliminando il Marsiglia dall’Europa con il gol finale della partita.

Tudor è stato visto correre in campo e tentare di urlare ordini ai suoi giocatori nei momenti prima del gol, chiamandoli alla difesa.

“Non hanno sentito, perché c’era così tanto rumore”, ha detto Tudor a RMC Sport.

Ho detto loro di stare indietro, di non andare avanti, ma non hanno sentito. C’era confusione nell’ultimo minuto. Non si trattava di risultati, si trattava di dire loro di rimanere fermi, di non andare all’attacco. “

Il difensore dell’OM Chancel Mbemba, che aveva portato in vantaggio i padroni di casa prima dell’intervallo, ha definito la situazione una “mancanza di comunicazione”.

“In campo non lo sapevamo, ma in panchina la gente lo sapeva”, ha detto.

“E’ una mancanza di comunicazione. Avevamo voglia di spingere fino alla fine, ma non lo sapevamo. E’ stato un errore”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento