Home » US Open, i verdetti: niente grande slam per Djokovic, la gioia della nuova stella Raducanu

US Open, i verdetti: niente grande slam per Djokovic, la gioia della nuova stella Raducanu

di Redazione EFBET News

Si è conclusa ieri notte la 141esima edizione degli US Open, l’ultimo dei quattro slam previsti nel calendario tennistico mondiale.

Sfuma il sogno di Novak Djokovic di vincere il Grande Slam, dopo il perentorio 3 a 0 subito in finale dal russo Daniil Medvedev che si è disfatto del serbo in sole due ore e venti minuti. Per Medvedev la vittoria a FlushingMeadows rappresenta la prima conquista di un slam dopo 13 titoli Atp. Il numero due del Ranking ha avuto vita facile contro Djokovic, che mantiene la prima posizione ma deve rimandare al prossimo anno la rincorsa verso l’en-plein nei quattro tornei principali del circuito.

Il giorno prima, sempre sul campo centrale intitolato al leggendario tennista statunitense Arthur Ashe, la finale femminile ha regalato gioie ed emozioni alla inglese Emma Raducanu, in una sfida tra under20 contro la canadese Fernandez. La britannica ha potuto mettere le mani sul trofeo in virtù di due set a zero, diventando la prima campionessa degli US Open a partire dalla qualificazioni. Inoltre, la Raducanu ha concluso il torneo senza perdere neanche un set e ha finalmente riportato in terra inglese la coppa degli US Open che mancava, in ambito femminile, dal 1968 quando a vincere fu Virginia Wade.

Il ranking WTA vede ora un balzo enorme per la tennista che dalla posizione 150 ha raggiunto il 23esimo posto e un prizemoney di 2 milioni e mezzo di dollari.

Termina così l’ultimo appuntamento del Grande Slam, con il rammarico di Djokovic che si è fermato a un passo dalla leggenda, non riuscendo neanche a superare per numero di slam vinti i suoi colleghi Nadal e Federer (i tre tennisti sono fermi a 20) e con la nascita di una nuova stella nel panorama femminile che, data la giovanissima età, ci regalerà altre prestazioni da ricordare.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento